Come vincere l'ansia d'approccio - Mister Cupido

Alberto ha paura e non sa come vincere l’ansia d’approccio.

Il suo amico lo spinge ad approcciare due ragazze in una piazza. Il cuore di Alberto batte veloce come la pioggia precipita durante una tempesta. Fa fatica a respirare. Un nodo alla gola gli fa mancare l’aria. Le sue mani iniziano a sudare sempre di più. L’agitazione prende colore nel suo viso. Un espressione preoccupata domina il suo volto. Si sente come se stesse per andare in guerra. Avverte una sensazione di pericolo. Fissa le due ragazze che ha puntato il suo amico. Una delle due probabilmente è una modella. L’altra è una donna meno carina. Entrambe avranno circa trent’anni. Parlano tra di loro l’una di fronte all’altra con una espressione solare. Il suo amico vuole andare ad approcciarle. Al contrario Alberto vorrebbe fare di tutto tranne che interagire con loro.

< Emanuele come vincere l’ansia d’approccio?> Chiede all’amico Alberto.

<Emanuele stai tranquillo, pure io sono ansioso è normale. La ragazza alla tua sinistra è una modella.>

<A maggior ragione, parliamoci chiaramente Emanuele che possibilità abbiamo entrambi di piacere a una donna così bella?.>

<Veramente poche> Ride l’amico.

<Però rifiuto in più o rifiuto in meno, tanto ormai ci sono abituato, non mi fa né caldo e né freddo.> Aggiunge l’amico.

<Io non ce la faccio, non mi va di fare brutta figura come succede a te di solito. Mi sento in imbarazzo e a disagio. Sono bloccato, mi dispiace. Io non ci vado, al massimo ti aspetto qui.>

<No da solo non ci vado, però non usciremo più insieme per conoscere donne, anche perché con te non è possibile.> Sbuffa l’amico.

Il giorno dopo Emanuele decide di scrivere su internet:

Come vincere l’ansia d’approccio con una donna.

Trova il sito di Mister-Cupido.it e vedendo che c’è la possibilità di fare una consulenza gratuita, immediatamente chiama Cupido.

“Emanuele ho capito la tua situazione sentimentale. Ti do due consigli per riuscire a vincere l’ansia d’approccio con le ragazze:

1 Come vincere l’ansia d’approccio: Non pensare alla perfomance.

  • Molti uomini sono ansiosi, perché pensano che nell’approccio debbano dimostrare qualcosa sia a sé stessi che alla ragazza.
  • In verità tu non devi dimostrare nulla a nessuna ragazza.
  • Ti devi avvicinare a una ragazza con l’unico scopo di conoscerla.
  • Facendo ciò sarai meno ansioso, perché non ti farai determinate aspettative sull’approccio.
  • Una conoscenza può andare bene come può andare male.
  • L’errore è quello di vedere l’approccio con una ragazza come un colloquio di lavoro.
  • Non ti devi sentire valutato da una ragazza come se dovessi dimostrarle qualcosa.
  • Devi approcciare una ragazza per conoscerla, con la consapevolezza che se non ti trovi bene puoi andartene in qualsiasi momento.
  • Non deve essere per forza la ragazza a troncare la conversazione, anche tu hai potere decisionale.

2 Come vincere l’ansia d’approccio: Indirizza il focus su aspetti positivi.

  • Chiediti cosa ti incuriosisce di quella ragazza.
  • Cerca di capire come è fatta caratterialmente.
  • Lasciati trascinare dalla curiosità di conoscere una persona, senza farti alcuna aspettativa.
  • Focalizzati su gli aspetti positivi di una possibile conoscenza.”

Emanuele capisce quanto sia limitante vivere con l’ansia d’approccio. Vuole riuscire a conoscere donne nuove senza né essere ansioso e senza fare come il suo amico che dopo un minuto viene respinto.

Decide di fare un corso di seduzione di persona per lavorare sull’ansia d’approccio e per migliorare la propria comunicazione, si iscrive al corso: Seven Days.

Scopri i nostri Corsi di seduzione sul sito